1)LE BASI DI ANALISI TECNICA

Strategia Forex per principianti

Breakdown Tecnico.

La sezione tecnica di questo sito web fornisce report professionali approfonditi, analisi tecniche per il mercato Forex e Futures così come segnali di trading Forex. L’Analisi Tecnica ha un approccio più “umile” di quella fondamentale e si dichiara del tutto incapace di individuare il “giusto prezzo” di una qualsivoglia attività finanziaria.

L'analisi tecnica di per sé non è una scienza, e neanche un'arte. Per me è un’ abilità che cerca di identificare,nei comportamenti ripetitivi .

Nelle fasi 2 e 4, come abbiamo già visto, il prezzo si muove prima a rialzo e poi a ribasso, ovvero è in fase di trend o tendenza. In una fase rialzista o uptrend, la domanda è più forte dell'offerta, ed i compratori sono più aggressivi e sono disposti a comprare a qualsiasi prezzo, mentre i venditori sono disposti a vendere solo ad alti prezzi.

Un uptrend è definito da massimi e minimi crescenti. Nella fase ribassista avviene il contrario In questo caso, l'offerta è più forte della domanda, i venditori sono più aggressivi ed i compratori sono disposti a comprare solo a prezzi più bassi. Un downtrend è definito da massimi e minimi decrescenti. Trend secondario , con durata da tre settimane a qualche mese. Trend minori , con durata che va da pochi giorni fino a 3 settimane.

Un trading range è delimitato da due particolari aree di prezzo: In questo caso avviene spesso quel particolare fenomeno di scambio di ruoli tra supporti e resistenze. Una resistenza rotta in un trend a rialzo diviene quindi un nuovo futuro supporto per il prezzo in quanto ora il trend è definito in nuovi massimi e minimi crescenti. Un supporto rotto in un trend a ribasso diviene una futura resistenza sulla quale rimbalzerà il ritracciamento rialzista per poi ripartire di nuovo verso il basso.

Supporti e resistenze possono essere statici e dinamici. Quelli statici definisco un trading range come già detto sopra. Uno strumento per tracciare un canale di supporti e resistenze statici è il canale di donchian , che individua supporti e resistenze di N periodi.

Se una resistenza od un supporto statico viene perforato, avviene una rottura o breakout, e quindi un nuovo trend si sta potenzialmente formando.

I canali di Donchian sono un ottimo strumento per definire un trend in progressione, poichè determinano supporti e resistenze periodici simili ai box di Darvas, che si sviluppano a gradini uno sopra l'altro.

Quelli dinamici definiscono un trend e graficamente possono essere rappresentati dalle trendlines e dai canali obliqui. Una trendline in un uptrend unisce successivamente due o più minimi crescenti.

In un down trend unisce uno o più massimi decrescenti in successione. Le trendlines possono essere tracciate anche su prezzi di chiusura. Un canale è formato da due trendlines parallele, nelle quali la price action deve essere confinata. Anche i canali si formano molto raramente. Nella figura sottostante, ho proposto, una tipica analisi grafica di supporti e resistenze, trendlines ed aventuali punti d'ingresso.

Nel grafico qui sopra, che riassume quanto detto sopra, abbiamo un titolo in trend rialzista, i cui minimi rimbalzano sulla trendline che fa da supporto ed I cui massimi ritracciano quando toccano la linea parallela alla trendline. Le due trendlines formano il canale rialzista che contiene tutta la price action. Inoltre, i rettangoli viola, sono i supporti e resistenze statiche che fanno da aree di penetrazione, scambiandosi di ruolo dopo i breakout del prezzo.

La price action si mantiene all'interno del canale fino alla fine, quando rompe la resistenza dinamica , determinando l'inversione di trend. Una delle migliori tecniche di trading è analizzare il grafico e fare trading con le trendlines. Solitamente io le traccio in modo che la price action venga toccata in più punti possibili. Vi sono trendlines principali e secondarie di accelerazione dei prezzi.

Il punto migliore per comprare o vendere oppure uscire da una posizione è alla rottura delle trendlines stesse, ovvero all'inizio di un movimento importante. Poichè i mercati non possono essere tecnicamente perfetti si possono formare delle false rotture. Questo fa parte del gioco delle probabilità. Inoltre, se coadiuvate da supporti e resistenze statiche le trendlines aiutano e rafforzano le decisioni di trading.

Molte volte i grafici dei titoli possono essere molto intricati e caotici, guardate il grafico qui sotto. La prima parte è abbastanza regolare, con rotture e trends definiti e chiari. Certo è che vi è un'abissale differenza tra analizzare i movimenti già avvenuti ed analizzarli mentre si stanno formando. Ecco perchè è necessario utilizzare degli screeners di mercato per individuare titoli il cui movimento di prezzo sia il più regolare possibile.

Abbiamo visto fin'ora le basi dell'analisi tecnica, il quale scopo primario è quello di identificare le fasi del mercato in modo da poter agire di conseguenza. L'identificazione delle tendenze è il presupposto fondamentale per un trend-follower. Nella fase 1 di accumulazione e nella fase 3 di distribuzione è meglio stare fuori dal mercato, in quanto il prezzo rimbalza in un trading range per un non determinato periodo.

Una volta che il prezzo va in fase 2 o 4 con un breakout , possiamo sfruttare il movimento fino alla sua fine. Ma come abbiamo visto, il prezzo non si muove in linea retta, ma in onde più o meno irregolari, ritracciamenti, pullbacks e rallies, in minimi e massimi crescenti o decrescenti. Sono quindi importanti certe figure o pattern grafici che si formano con lo svilupparsi della price action.

Tali patterns sono divisi in pattern di continuazione , ovvero patterns di consolidmento o pausa temporanei, prima che il trend riprenda. Se siamo in uptrend, esse saranno piccole fasi di distribuzione in quanto verranno vendute alcune posizioni per prendere profitto, mentre in un downtrend, piccole fasi di accumulazione, in quanto verranno riaquistate alcune posizione per lo stesso motivo. Questi pattern sono trading ranges, come rettangoli o box , triangoli, pennants, flags, cunei wedge e definiscono un certo tipo di ritracciamento.

Quando un trend è giunto alla fine, il prezzo entra in fase di accumulazione o distribuzione finale. Le forze di domanda ed offerta raggiungono un equilibrio prima di invertire. Essi sono, i doppi massimi, tripli massimi, o testa e spalle ribassista per un uptrend, mentre i doppi minimi, tripli minimi o testa e spalle rialzista in un downtrend.

Vai al capitolo 6 di questa sezione per approfondire i pattern. Secondo i principi di analisi tecnica, un trend è in atto fino a quando non vi sono chiari segnali di inversione, ovvero, quando questa successione di massimi e minimi non sussiste più.

Come detto poco fa, un chiaro segnale di inversione di un uptrend avviene quando il supporto di periodo viene rotto a ribasso, e per l'inversione di un downtrend, quando la resistenza viene rotta a rialzo. Cioè, quando avviene un "top failure swing" od un "bottom failure swing" come indicati nelle figure qui sotto. Quando accadono questi due casi è bene spostare immediatamente lo stop loss. Nella figura sopra, il titolo è in un chiaro downtrend, con volume in rialzo durante le fasi di discesa e volume in ribasso durante i rallies di ritracciamento.

Durante lo swing rally il prezzo rompe a rialzo la trendline ribassista, segnalando un indebolimento del trend. Nella fase , abbiamo il retest sulla trendline il cosiddetto return-move che coincide con il supporto-ex resistenza Il volume cresce a dsimusra sull'ultima candela rialzista, segno che la forza toro ha preso il controllo. Ecco un pattern definito di acquisto: Compreremo alla rottura della , cioè quando il prezzo romperà la resistenza a rialzo.

Un altro componente importante e sottovalutato è la volatilità. La volatilità misura la variazione di prezzo di un dato strumento finanziario nel corso di un dato periodo. Alta volatilità media , significa che il titolo è forte ma che è anche soggetto ad ampi sbalzi di prezzo.

Bassa volatilità media , significa che e più è stabile ma anche poco movimentato e profittevole. Solitamente, abbiamo alta volatilità in fase di forte trend con range giornalieri medi alti , mentre bassa volatilità con range giornalieri ristretti in fase di trading range e ritracciamenti. Un metodo per identificare se il trend è forte è dato dal calcolo della differenza tra il più alto massimo ed il più basso minimo per poi rapportarla al trend corrente: Highest-lowest di N periodi diviso il momentum, cioè l'ultima chiusura-la chiusura degli N periodi precedenti.

Più il risultato si avvicina ad 1 o -1, più il trend si avvicina ai livelli di volatilità ed è quindi forte. Più si avvicina a 0, più la volatilità diverge dal trend ed identifica una fase di trading range. Nota, come in una fase di trading range, l'ATR ha valori bassi, che si espandono quando il titolo va in fase di trend. Quando il prezzo va in consolidamento, il valore dell'ATR si contrare per poi espandersi di nuovo quando il titolo torna in uptrend. Il volume è molto importante per il trading in azioni e nei futures.

Esprime la quantità di contratti di compravendita stipulati in un determinato periodo di tempo. Esso rappresenta la liquidità di un dato mercato. Un alto volume significa alta liquidità ed una migliore esecuzione degli ordini. Un principio fondamentale vuole che il volume preceda il prezzo. In fase di trend, l'ideale è che il volume aumenti verso la direzione del trend e diminuisca nelle fasi di ritracciamento. Un'esposione di volume in fase di breakout è senz'altro indice di forte trend in azione.

Un indicatore utile per il volume è senz'altro l' OBV on balance volume. E' calcolato sommando il volume di una giornata chiusa a rialzo e detraendo il volume di una giornata chiusa a ribasso. L'andamento dell'indicatore dovrebbe aderire a quello del trend. Se vi sono delle divergenze, il trend potrebbe cambiare.

Nell'esempio qui sopra, abbiamo un titolo che esce da una lunga fase di trading range o accumulazione. Notiamo i picchi notevoli di volume rispetto ai giorni precedenti, sia in fase di breakout che successivamente. Notiamo, poi che in fase toro, il volume medio aumenta, come testimoniato anche dagli indicatori OBV e PVT, in fase di crescita sopra la media mobile a 3 mesi.

Successivamente il prezzo entra in una nuova fase di consolidamento, con l'istogramma di volume che fa picchi decrescenti ed anche gli indicatori si assottigliano in fase di trading range. Nell'ultimo periodo, il prezzo fa un ultimo avanzamento con aumento di volume, fino a quando rompe a ribasso il supporto.

Negli ultimi anni soprattutto si è verificata una ecatombe inaspettata: Ma a questo punto una domanda sorge spontanea: A cosa è dovuto questo dato quasi catastrofico che sembra non lasciare speranza a chi si accosta per la prima volta ai prodotti finanziari? Dalle analisi effettuate dagli esperti una tendenza risulta chiara, in questi ultimi anni vi è stato un boom di adesioni nel trading online, una vera e propria corsa verso le ricchezze dei mercati finanziari che sembra non volersi arrestare davanti a niente, ma i nuovi arrivati sono davvero pronti per fare investimenti sul Forex?

Sembra proprio di no e la spiegazione più pregnante sta proprio nel fatto che non si usa una strategia forex. Scopriamo insieme quindi perchè utilizzare una strategia Forex è garanzia di successo, ma anche le motivazioni per cui puoi farlo anche tu… e subito! Bisogna innanzitutto precisare che questo boom conosciuto dal trading online ha portato molte persone ad iniziare una attività di trading senza alcuna preparazione. Il trading online sul Forex per fortuna è ben altro, ovvero qualcosa che non ha niente a che vedere con una scommessa oppure una attività ricreativa qualsiasi.

Questa è una parola che riassume in se diversi significati:. Le migliori strategie Forex gratis puoi trovarle soltanto qui da noi. Abbiamo chiesto ai nostri esperti di trading presenti in redazione di redigere guide per il trading Forex che siano pratiche ed efficaci, ma soprattutto gratis perché la conoscenza è una cosa positiva, ma soltanto se viene condivisa.

Se non sei intenzionato ad imparare ed applicare le strategie con impegno allora il trading sul Forex probabilmente non fa per te, ma se vuoi fare sul serio qui trovi tutto il materiale di cui hai bisogno gratis.

Prosegui nella lettura e scopri tutto sulle strategie scalping e intraday sul Forex e molto altro ancora. Prima di proseguire è bene precisare che quando si opera nel forex bisogna selezionare esclusivamente piattaforme autorizzate e regolamentate, che offrano condizioni convenienti e che garantiscono affidabilità e onestà.

Qui sotto una tabella che riassume le caratteristiche di quelle che sono considerate le migliori piattaforme di trading per il forex. Broker Vantaggi Deposito Min. Il trading intraday ha grandissima attrattiva è per questo che tra le strategie Forex che ti proponiamo qui quelle intraday hanno grande spazio e grande efficacia per permetterti di fare profitti quotidianamente.

Ma scendiamo nel dettaglio e vediamo quali sono le principali tipologie di trading con i relativi vantaggi. Sono molti i traders che prediligono questa tipologia di investimenti perché garantisce buoni margini di successo, ma si tratta per la maggior parte di operatori finanziari già rodati e di grande esperienza in grado di far fronte ad improvvise variazioni rispetto alle previsioni di lungo periodo e di gestire posizioni anche di alcuni mesi per ottenere gain da capogiro.

Il trading sul medio e lungo termine è adatto ad investitori capaci di fare analisi macroeconomiche di tipo fondamentale. Questo tipo di analisi ha un impatto non molto consistente anche sul Forex intraday e di brevissimo termine, ma diamo una definizione di analisi fondamentale: Una volta quali sono i fattori che influenzano gli asset è estremamente semplice per i trader capire quali informazioni andare a cercare per piazzare investimenti oculati e profittevoli sulla base delle ottime informazioni ottenute.

Si tratta di una tipologia di investimenti piacevole ed emozionante in grado di far vivere le sensazioni del vero trader, ma soprattutto di portare profitti quotidiani che sono direttamente tangibili dal trader, ecco spiegato forse il successo di tale tipologia di trading e di conseguenza anche delle strategie Forex intraday delle quali puoi trovare ampia gamma proprio qui sul nostro portale.

Il trading intraday è di gestione molto più semplice rispetto a quello di lungo periodo questo lo rende adatto anche a quei traders che non hanno una esperienza di lunghissimo corso nel campo del Forex. Ecco un compendio delle caratteristiche richieste ad un trader per fare guadagni intraday:. Riuscire a fare una precisa e coerente analisi tecnica significa guadagnare nella maggior parte delle posizioni che vengono aperte a mercato.

I dati ed i segnali ottenuti dagli strumenti di analisi dei grafici di prezzo servono propri per capire quando aprire e chiudere posizioni sul mercato e quindi ti aiutano a risparmiare denaro e massimizzare i profitti. Lo scalping è una innovativa e redditizia tecnica di trading sul Forex ed altri mercati che ha fatto breccia nei cuori di moltissimi operatori finanziari. Gli scalpers ovvero i traders che fanno scalping aprono e chiudono posizioni sui mercati in maniera molto veloce e tempestiva.

I traders che usano fare scalping in pratica fanno operazioni veloci, non esistono per loro posizioni aperte per il medio o lungo termine, ma solo orizzonti temporali molto ridotti. La giornata di trading di uno scalper è costellata di operazioni che spesso si aprono e si chiudono anche nel giro di pochi minuti, a volte anche meno di un minuto!

Questa strategia è volta a limitare al massimo i rischi e quindi arginare le perdite per portare a casa soltanto profitti, per quanto possibile. Ma nello scalping non sono importanti soltanto gli ordini di stop loss , ma anche quelli di Take Profit. Ovvero il tipo di ordine opposto, che si immette ad una determinata quota di prezzo in fase di profitto e non di perdita come nel caso degli stop loss.

L'identificazione delle tendenze è il presupposto fondamentale per un trend-follower.

Closed On:

Un principio fondamentale vuole che il volume preceda il prezzo.

Copyright © 2015 kinoparks.ml

Powered By http://kinoparks.ml/